7 Ragioni semi-serie per dire “no” all’e-book

Ormai è la storia della mia vita. Non passa Natale, Pasqua o festa comandata in cui amici e parenti, vedendomi con un meraviglioso libro cartaceo in mano, non mi chiedano “ma perché non passi all’e-book?” e via ad elencare tutti i mille lati positivi dell’avere un e-reader, come lo spazio, il costo, il peso, eccetera eccetera eccetera.
E pensare che tu l’e-reader ce l’avresti pure (un bellissimo Kobo regalatomi un paio di anni fa per il compleanno) eppure non riesci a fare il grande passo e fondamentalmente continui a dire “no” alla comodità e “sì” al gruppo di sostegno per accumulatori seriali.

Rimani comunque dell’idea che il problema non sia tu, bensì loro, che non capiscono gli incredibili vantaggi del libro cartaceo. Vediamone insieme qualcuno:

1. Sono meglio dei pesetti della palestra.
Sì perché diciamocelo: in questo mondo fatto di liste infinite di libri da leggere e impegni inderogabili, chi è che riesce anche a trovare il tempo di andare in palestra? Io no di certo, quindi il fatto che portarsi sempre dietro un libro sia fisicamente un peso non è affatto un problema, anzi è un plus! E la borsa diventa subito il manubrio ideale con cui fare step di corsa sulle scale della metro!

2. Posto assicurato a “Sepolti in casa” su Real Time.
Ami talmente tanto i libri che pensare di prenderne uno in prestito dalla biblioteca è quasi un’eresia. Allo stesso modo, nonostante anche la cuccia del cane ne sia piena, non prendi nemmeno in considerazione l’idea di regalarne o venderne qualcuno. Semplicemente inconcepibile. E così arrivi ad aver già finito lo spazio utile in casa a poco più di vent’anni e puoi solo immaginare come sarà la tua vita tra altri venti. L’invito a “Sepolti in casa” è già nella cassetta della posta (o nella inbox delle email).

Bel

3. Smokey eyes, anche senza trucco.
Bello l’e-reader eh, ma vogliamo parlare della comodità del libro cartaceo, di cui non dobbiamo ricordarci di caricare la batteria? Non possiamo certo permettere che la nostra disattenzione ci impedisca di leggere tutta la notte, tutte le notti, fino a quando non ci addormentiamo con un tomo di ottocento e passa pagine che ci casca dritto sulla faccia. E voilà, già truccate per la mattina dopo.

4. Ravvivano la vita di coppia.
Abbiamo già detto al punto sopra come ci piaccia trascorrere intere nottate a leggere. Peccato che i nostri adorati libri non siano dotati di schermo retroilluminato come i loro cugini di nuova generazione. Per questo motivo la lettura deve essere necessariamente agevolata da qualsivoglia supporto luminoso, come abat-jour, torce, caschetti da minatori dotati di lampadine o uno dei lumini della scorta della nonna. E se condividete il giaciglio con la vostra dolce metà, qualunque oggetto voi possiate scegliere per illuminare la notte buia e tempestosa, certamente a lui/lei che cerca di dormire la vostra illuminazione non farà sicuramente molto piacere. Ma d’altra parte, bisogna pur mettere un po’ di pepe in ogni rapporto, no?

Mr Bean

5. Stimolano la creatività.
Chi legge libri cartacei sa che l’arte più importante è quella dell’arrangiarsi. Così ogni scontrino, depliant, matita o foglia di ficus può diventare il segnalibro perfetto. L’importante è fare di necessità virtù!

6. La libreria come un album fotografico.
Ebbene sì, chi di noi guardando la propria libreria non associa un determinato libro ad un preciso ricordo? “Ah il Piccolo Principe, la prima verifica in cui ho preso quattro in italiano” oppure “ah New Moon, il libro che ho dovuto ricomprare perché mia cugina non me l’ha più restituito” e via tutta una serie di imprecazioni sulla professoressa del liceo e la cugina inaffidabile. E poi, vuoi mettere l’emozione quando apri un libro e al suo interno trovi la rosa che il tuo lui ti ha regalato al primo San Valentino insieme?

7. Meglio di una dichiarazione d’amore.
Regalare un libro è il più grande gesto d’affetto che possiamo concepire. Significa “tu sei come me” e sottende il desiderio di condivisione, il bisogno di poter parlare ed emozionarsi delle stesse cose, soprattutto se ad essere regalato è un libro che noi stessi abbiamo già letto. Si tratta di un regalo da non sottovalutare, soprattutto se fatto con cognizione di causa.

Scherzi a parte passare alla versione e-book è innegabilmente più comodo, eppure molte persone non riescono a separarsi dal libro di carta, me compresa, nonostante siano più che consapevoli della poca razionalità che guida questa loro presa di posizione.

E allora non rimane che riderci su, perché l’importante è trovare sempre il lato positivo.

Flanders

Voi cosa ne dite? Vi piacciono questi simpatici motivi per cui tutto sommato continuiamo a preferire il libro di carta alla comodità dell’e-book?
Baci.

Nic.

Annunci

25 pensieri su “7 Ragioni semi-serie per dire “no” all’e-book

    • Nicole ha detto:

      Grazie mille, sono contenta che ti sia piaciuto!
      Ahahah ti capisco benissimo! Purtroppo il mio ragazzo è un amante convinto degli e-reader e spesso ci scontriamo perché io ho sempre bisogno di nuove mensole! ahahah

      Mi piace

  1. amleta ha detto:

    Io preferisco la carta stampata ma i miei editori no. Il problema è appunto che specialmente le piccole case editrici ( che io scelgo per combattere l’editoria imperante) non si possono permettere di stampare tanti libri e quindi ripiegano sugli ebook. Come fargliene una colpa? Io ho dovuto discutere con un sacco di editori ma non c’è verso. O ti paghi i tuoi libri stampati oppure solo ebook. Quindi ok, è ben detto che i libri stampati sono meglio ed io per prima li preferisco, ma dopo sono costretta dai miei editori a dover offrire solo una versione digitale delle mie opere e che colpa ne ho io? E che colpa ne hanno loro se non hanno i soldi per stamparli?

    Piace a 1 persona

    • Nicole ha detto:

      Sono assolutamente d’accordo, io stessa sono la prima a leggere ebook quando un libro non è stato prodotto anche in versione cartacea. Ma, a parità di possibilità, continuo a preferire la carta, nonostante i tanti vantaggi del digitale.

      Piace a 1 persona

  2. cucinaconchiara ha detto:

    Ho letto di gusto questo articolo! Sono anche io una buona lettrice, soprattutto mi appassionano i gialli! Detto ciò, anche io sono super fedele ai libri cartacei, nonostante occupino molto spazio e siano anche più costosi. Mi associo pienamente al punto 5, i libri stimolano creatività, ma anche tanta curiosità !
    chiara

    Piace a 1 persona

    • Nicole ha detto:

      Ciao Chiara! Grazie per il tuo commento, sono davvero contenta che l’articolo ti sia piaciuto! Non ho potuto fare a meno di sdrammatizzare quella che per me, e credo per molti altri lettori, è una vera e propria ossessione. Nonostante tutto la carta vince sempre. :)

      Piace a 1 persona

  3. Please Another Make up by lellaj1005 ha detto:

    Ciao, io l’intera saga di twiligth non l’avrei mai prestata! Anche alla persona più cara sulla faccia della terra, e infatti sono lì lì che vorrei riprenderli in mano! Le cose si evolvono e molte cose cambiano! Fino a 7 anni fa, leggevo e la mia passione assoluta era banana yoshimoto! Oggi ho due figli e leggo il piccolo principe e i fratelli grim ma tutto e comunque rigorosamente cartaceo.. perché poi le figure, i disegni anche in 3D e-reader non sa nemmeno cosa sono! Simpatico nel complesso il tuo post e ben venuta da queste parti 😊

    Piace a 1 persona

    • Nicole ha detto:

      Ahahah ti capisco, io lo avevo fatto di malavoglia e, dato com’è andata a finire, è stata la prima e anche l’ultima volta.
      Io spero un giorno, quando avrò dei figli miei, di riuscire a trasmettere loro questo mio amore per la lettura. Sicuramente leggere con loro è il modo migliore!
      Grazie per il complimento e per il benvenuto! :)

      Piace a 1 persona

  4. Fairylove ha detto:

    Bellissimo articolo 😀 e molto divertenti i tuoi punti. Io amo follemente i “veri” libri che sono quelli in cartaceo che puoi toccare, ammirare, accarezzare e annusare 😂😂 però da qualche anno grazie al kindle di Amazon e da qualche settimana con il Tablet (che finalmente ha la retroilluminazione e vedo le copertine a colori 😍) mi sono appassionata a leggere gli eBook. Costano meno e occupano meno spazio…

    Piace a 1 persona

    • Nicole ha detto:

      Grazie mille!😀 Sì capisco, anch’io di tanto uso il tablet o il Kobo, ma per qualche motivo, se posso scegliere, continuo a spendere un sacco di soldi nella carta. Trovo la vista della libreria che piano piano si riempie estremamente appagante. Mi sa che ho un problema serio. 😂

      Mi piace

  5. miconcedounlibro ha detto:

    Anche io sono d’accordo con te… ovviamente l eBook ti permette di risparmiare tanti soldi rispetto ai libri cartacei che ormai diciamocelo secondo me hanno alzato un po’ troppo i prezzi.
    Credo che questo sia un punto a favore per chi sceglie EBook ma ovviamente nulla a che vedere con il profumo della carta stampata!😍

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...