[Segnalazione] Alter Ego – Giuliano Golfieri

Tramaalter ego copertina
Francia, 1745. Un ragazzo si sveglia in un bosco alle porte di Parigi senza memoria del suo passato.
Tramite un fortuito incidente, scopre di possedere un inspiegabile potere in grado di farlo trasmigrare nel corpo di altre persone, smettendo di esistere e invecchiare durante la permanenza nei suoi ospiti.
Il protagonista trasformerà il suo singolare dono in una sinistra professione al servizio della massoneria e dei potenti della Francia settecentesca, grazie a questa capacità la sua vita si intreccerà con quella di famosi personaggi dell’epoca.
Un’avventura lunga più di un secolo che in un crescendo sempre più ritmato gli farà vivere in prima persona un’escalation di momenti storici, tra cui la rivoluzione francese. 

Attraverso viaggi esotici, sesso, amori dannati, amicizie altolocate e nemici potenti che tramano nell’ombra, culminando in un colpo di scena finale Alter Ego racconta uno scorcio su una delle epoche più buie della storia, con un vivo retrogusto esoterico.

La mia recensione
“Alter Ego – Memorie di un viaggiatore ultracorporeo” è un romanzo sorprendente, di quelli che inizi per pura curiosità e finisci di divorare per bisogno. Talmente inaspettato da aver stupito anche il suo stesso autore. La storia, infatti, è nata sulla pagina Facebook e sul blog di Giuliano Golfieri, il quale, pubblicando una pagina al giorno per circa duecento giorni, in breve tempo ha riscosso un successo inaspettato da parte dei lettori, tanto grande da convincerlo a trasformare il progetto in un vero e proprio romanzo.
E, diciamocelo, non è difficile capire il perché di tanta fortuna. Il misterioso potere del protagonista, Ariel, è sicuramente l’elemento che fin dall’inizio è capace di tenere alta l’attenzione. L’intrecciarsi della vita di questo personaggio alle intriganti vicende della massoneria e, poco più tardi, della Rivoluzione Francese, non fa altro che rendere ancora più avvincente e ben riuscita un’idea che di per sé aveva già tutte le carte in regola per non annoiare il lettore in alcun modo.

Personaggi ed ambientazione sono resi alla perfezione grazie ai numerosi dettagli forniti dall’autore, tanto da aver provato io stessa un affetto sincero per Patu e un grande stupore nell’osservare i prodigi della rivoluzione industriale avvenuta durante gli ottantacinque anni di incoscienza di Ariel.

Rivolgendomi alla mia vicina di posto, esclamai a voce piuttosto alta per sovrastare il rumore di fondo: «Questo treno va molto veloce! Di questo passo tra meno di un’ora saremo a Parigi!»
Lei abbozzò un altro sorriso e annuì, ma non rispose. Il mio entusiasmo non era contagioso verso la donna, probabilmente abituata da diversi anni a viaggiare in quel modo.
Quando Parigi apparve all’orizzonte la mia attenzione fu subito catturata da una immensa struttura metallica, che spiccava ben sopra i palazzi più alti della città. Aveva una forma molto futuristica e particolare: sembrava un’enorme lettera “A” con la parte superiore troncata, costruita interamente con travi tessute fra loro con incredibile maestria ingegneristica.
Importunando di nuovo la mia involontaria compagna di viaggio, chiesi: «Mi perdoni madame, sapreste dirmi cos’è quella grande struttura in costruzione?»
«Forse voi siete l’unica persona al mondo a non saperlo, signore» rispose visibilmente stupita «è la torre che Gustave Eiffel ha progettato per l’Esposizione Universale che si terrà il prossimo anno. Sarà alta ben più di trecento metri una volta ultimata! Ci saranno degli ascensori e si potrà salire fino alla cima. Da lassù si vedrà tutta la Francia.»

L’idea, la storia, i personaggi e il loro sentimenti, tutto è narrato con uno stile semplice e scorrevole e un ritmo incalzante e dinamico, i quali riducono al minimo le possibilità che il lettore possa annoiarsi, anzi! Forse in alcuni momenti salienti avrei desiderato descrizioni più approfondite dei sentimenti e dei pensieri dei protagonisti, ma questo è in parte dovuto alla mia abitudine a narrazioni generalmente più lente.
Inoltre, cosa da non sottovalutare assolutamente, l’editing è quasi impeccabile. Credo di poter affermare di non aver trovato nessun refuso nel testo, il che, oltre ad essere estremamente piacevole, dimostra tutta l’attenzione dedicata a questo libro, il quale tutto può sembrare fuorché un romanzo d’esordio.
Sì perché non bisogna dimenticare che “Alter Ego” è solo il primo romanzo pubblicato da Giuliano Golfieri, del quale, sono piuttosto sicura, sentiremo ancora parlare in futuro, spero soprattutto con un seguito delle avventure del nostro ormai affezionato Ariel.
La storia narrata in “Alter Ego”, infatti, dopo qualche colpo di scena ben assestato, termina lasciando il lettore libero di immaginare quante altre avventure il protagonista abbia potuto vivere negli anni a venire. Chissà, avrà forse preso parte nei terribili avvenimenti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale? Sarà riuscito a sopravvivere fino ai giorni nostri?

In bilico tra realtà e fantasia, storia e misticismo, amore e potere, questo libro merita davvero di entrare nelle nostre librerie.
Ultimo punto, ma non meno importante, la meravigliosa copertina che certo non sfigurerebbe accanto a quelle di libri ben più conosciuti pubblicati da importanti case editrici.

Per tutti questi motivi, e forse altri tre o quattro che non riporto per non rischiare di annoiarvi, assegno ad “Alter Ego” un voto molto positivo, ben 4 stelle su 5!
Se, come me, vi siete lasciati incuriosire dalla storia di Ariel, vi consiglio di visitare il sito internet dedicato, dove potrete scaricare gratuitamente il primo capitolo del romanzo.

Voto personale: starstarstarstar/5
Autore: Giuliano Golfieri
Numero pagine: 288
Prezzo: 4,99€ Ebook/ 14,12€ Copertina Flessibile
Ore di lettura: 6

Fatemi sapere se anche voi avete letto “Alter Ego” e cosa ne pensate!
Baci.

Nic.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...